Festival supernova Brescia – Planetel connette l’innovazione


SUPERNOVA
– creative innovation festival è l’evento che si svolgerà a Brescia il 3 e 4 ottobre 2014.

La manifestazione si svolgerà in alcuni dei luoghi simbolo della città tra cui Piazza della Loggia, Piazza Paolo VI, Corso Zanardelli e negli spazi da sempre vocati all’arte e alla cultura come il Museo di Santa Giulia, il Teatro Grande, l’Università di Brescia, il Cinema Teatro Eden e l’Auditorium di San Barnaba.

Questa due giorni di incontri e iniziative sul tema “collaborative commons” attirerà una grandissima mole di pubblico e partecipanti nelle varie zone della città e quindi sarà necessaria una copertura di connettività molto complessa.

Il Gruppo Planetel, di cui fanno parte anche Servizi Internet, Ancara e Unitedhost, è partner tecnico della iniziativa e ha appena finito di connettere tutte le aree aperte al pubblico.

Planetel

Vediamo come:

Sono state create tre macro aree con coperture wifi indipendenti grazie a parabole point to point che permettono elevate connettività sia in download che in upload.

La prima macro area copre Piazza Vittoria, Piazza Loggia e Piazza del Duomo.

Per la copertura sono state posizionate tre parabole sulle terrazze dell’Hotel Vittoria, che ha gentilmente autorizzato, e fanno riferimento a tre sorgenti diverse di segnale, così che possano creare una connettività che arriva a 60Mbit in download e 15 Mbit in upload, bilanciata nelle varie aree. Questo permetterà di fornire sempre la banda necessaria agli eventi che si alterneranno nei vari spazi.

2014-09-29 12.19.47

La seconda macro area comprende il cinema Eden, Sala Santi Filippo e Giacomo e l’Auditorium di San Barnaba

In questo caso sono state posate due parabole che puntano a due ricevitori distinti ed è la scuola “M. Calini” che ci ha ospitato sul suo terrazzo. Con questa installazione possiamo coprire l’area assegnata con una banda pari a 40Mbit in download e 10Mbit in upload.

supernova

La terza macro area gestita è la zona di Piazzetta Bruno Boni

A servire la zona è stata installata una parabola sul Teatro sociale e permette di fornire una banda pari a 20Mbit in download e 5 Mbit in upload ai visitatori e ai partecipanti alle iniziative.

installazione Planetel

Per effettuare le installazioni e la messa in funzione sono state necessarie tre giornate di lavoro e vi hanno partecipato due squadre di tecnici Planetel, per un totale di 5 uomini, a cui va il nostro ringraziamento per l’impegno e la professionalità.

 

In collaborazione con D-Link e Measurence.com, società con sede a New York del bresciano Federico Feroldi, già fondato di altre startup di successo, è stato inoltre avviato un esperimento di rilevazione della mobilità dei partecipanti alla manifestazione.

Grazie al posizionamento capillare di extender wifi D-link opportunamente riprogrammati, sarà possibile rilevare la presenza di apparecchi collegati alla rete (nel nostro caso smartphone, tablet e netbook), ed il loro mac address,  così che si possa tenere traccia dei loro spostamenti nell’ambito degli spazi espositivi e in seguito si possa fare tutte le analisi dei dati per capire, ad esempio, quali sono state le aree più frequentate, quali quelle che hanno attirato più volte le stesse persone ecc.

Questi dati verranno poi messi a disposizione come opendata gratuitamente (totalmente gratuito per la collettività è l’intero progetto), così da poter stimolare analisi e discussioni su quanto effettuato.

La possibilità di monitorare i movimenti delle persone in un certo ambito, chiuso o aperto che sia, può essere molto utile ai fini della sicurezza e della salvaguardia delle cose e persone.

Pensate ad esempio alla possibilità di monitorare i flussi di persone che lasciano uno stadio, dopo una partita, per capire se defluiscono correttamente nell’ambito cittadino, se ci sono tafferugli ecc.

Come sempre quando si ha a che fare con innovazioni di questo genere, il limite è solo la fantasia.